sabato , 19 agosto 2017
Home » I protagonisti della musica » PagaGNini. Un quartetto e lo spettacolo che ribalta la musica

PagaGNini. Un quartetto e lo spettacolo che ribalta la musica

PagaGNiniPagaGNini, nome nato dal volontario errore nel cognome del violinista virtuoso per eccellenza, èun quartetto musicale, nonché un esilarante spettacolo musicale in cui i musicisti (tutti virtuosi e con una formazione eccellente alle spalle) fanno rivivere alcuni dei pezzi musicali più apprezzati nel mondo in chiave di commedia e parodia. Durante tutto lo spettacolo, il virtuoso violinista Ara Malikian e i tre suoi ‘colleghi’ non solo eseguono alcune delle più grandi composizioni di Mozart, Pachelbel, Chopin, Paganini, e svariati altri compositori, ma li rivisitano in chiave pop, rock, country, miscelando il tango, e altri generi popolari. Decisamente  è tutt’altro che un semplice concerto.

I musicisti ballano, saltano, ridono, improvvisano, interagiscono con il pubblico in una serie di trovate geniali e inaspettate, dove perfino il violino e il violoncello si trasformano in nuovi e originali strumenti (chitarre, mandolini, percussioni …). Non sarà possibile rimanere seri.

Conosciamo brevemente i protagonisti, che, come abbiamo già detto, sono tutti virtuosi, studiano il proprio strumento sin da piccolissimi, hanno un curriculum da brividi e una formazione assolutamente ineccepibile.

Ara Malikian è l’anima del gruppo, è uno dei violinisti più brillanti ed espressivi della sua generazione. In possesso di uno stile personale, notevolmente influenzato dalle sue origini e dalla sua ricca esperienza musicale, è una presenza originale e innovativa nel mondo musicale.
Nato in Libano nel 1968 da una famiglia armena, ha iniziato lo studio del violino in età moltoprecoce con il padre, nonostante le difficoltà incontrate a causa della guerra, che lo costrinse astudiare durante lunghi periodi di tempo nei rifugi antiaerei. Innumerevoli i concerti tenuti fin da bambino, i premi e i riconoscimenti ottenuti.

Eduardo Ortega, madrileno, anche lui inizia da piccolissimo lo studio del violino e compie gli studi al Conservatorio di Madrid, dove per un certo periodo insegna. Svariati sono i suoi interessi musicali, sia dal punto di vista degli strumenti suonati sia come generi interpretati.

Fernando Clemente, formatosi come violinista al Conservatorio di Siviglia, anche lui ha numerosi interessi per diversi generi musicali e anche per la composizione.

Gartxot Ortiz, violoncellista, docente in varie scuole, si rivolge nella sua attività in particolar modo ai bambini e divide il suo cuore tra il violoncello e la cucina del ristorante che dirige.

Lusinghieri i commenti della stampa, tra i tanti […] «Tutto [lo spettacolo]  è incredibilmenteagile e incredibilmente divertente […] Chi ha detto che la musica classica è noiosa?» Vincitore del premio degli editori (Fringe Festival) – Three Weeks Daily, Edinburgh.

Questo il loro Sito Ufficiale: PAGAGNINI

Eccovi un saggio spassosissimo dello spettacolo… il Canone di Pachelbel, alla maniera di PagaGNini:

(Credits: foto Sito Ufficiale; video Alan Mortesen)

Chiara Pisati

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*