venerdì , 23 giugno 2017
Home » Gli strumenti musicali » Viola da Gamba. Una famiglia da non confondere con quella dei violini

Viola da Gamba. Una famiglia da non confondere con quella dei violini

famiglia della viola da gambaLa famiglia della viola da gamba presentata da Praetorius nel suo Syntagma Musicum

La viola da gamba è uno strumento musicalecordofono, ad arco, dotato di norma di sette (viola francese) o sei corde (viola inglese) . Si sviluppò tra la metà e la fine del secolo XV e venne usata per lo più nel rinascimento e nel periodo barocco. Gli storici identificano nei predecessori della viola da gamba la Vihuela, strumento rinascimentale di poco precedente la chitarra.

Sebbene il nome richiami quello dei violini, svariate sono le differenze che separano la famiglia della viola da gamba con quella dei violini stessi.

La Viola da gamba ha indicate sulla tastiera le distanze degli intervalli di semitono attraverso la  ‘tastatura’ ovvero corde di budello animale posizionate trasversalmente e detti legacci. La viola da gamba designa anche una famiglia si strumenti: dalla viola soprano (la più piccola) al contrabbasso di viola (o violone), passando per la viola contralto, la tenore e la bassa. La viola da gamba più usata come strumento solistico è quella bassa.

Viola da gamba a 7 cordeViola da gamba a 7 corde

 

 

Lo strumento, in base alle dimensioni,  viene collocato per suonarlo sulle ginocchia o tra di esse.

Ancora oggi in Spagna la viola da gamba viene detta vihuela de arco e si distingue dalla vihuela de mano, pizzicata dalle dita e simile alla chitarra classica. I principali compositori per viola da gamba annoverano J.S. Bach, Monsieur de Sainte Colombe, Marin Marais, Telemann, Karl Friedrich Abel, Claude Gervaise, Marc-Antoine Charpentier,Arcangelo Corelli, François Couperin, Antoine Forqueray, Girolamo Frescobaldi, Tobias Hume,Diego Ortiz e Henry Purcell.

Attualmente gli interpreti più noti e autorevoli del repertorio musicale dedicato alla viola da gamba sono il catalano Jordi Savall e il belga Wieland Kuijken, ai quali va riconosciuto il merito di aver portato tanto lo strumento quanto le musiche per esso composte a conoscenza del grande pubblico.

Jordi Savall e Ton Koopman su strumenti d’epoca interpretano le 3 sonate per Viola da Gamba e Cembalo di J. S. Bach (BWV 529; 1027/1029)

(Credits: foto1 Pubblico dominio; foto2 HaCeMei; video TheGravicembalo2)

Chiara Pisati

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*