venerdì , 23 giugno 2017
Home » I protagonisti della musica » Gerard Hoffnung. Musica… per ridere

Gerard Hoffnung. Musica… per ridere

Gerard Hoffnung (22 Marzo 1925 – 25 Settembre 1959) è stato artista e musicista, ma molto più conosciuto come umorista.

Hoffnung nacque in Germania, ma dovette trasferirsi a Londra per sfuggire alle persecuzioni naziste e proprio a Londra studiò dapprima in 2 scuole d’arte, dove insegnò anche alcuni anni, poi si dedicò al disegno, prima per pubblicazioni inglesi e americane e poi come freelance. Pubblicò così una serie di animazioni su temi musicali e fece da illustratore ad alcuni romanzieri e poeti.

Hoffnung FestivalNel 1956 Hoffnung organizza il primo dei suoi “Hoffnung Festivals” a Londra, nel quale la musica classica era unita ad effetti comici, con il contributo di svariati musicisti di spicco. Hoffnung era infatti affascinato dagli strumenti e dal “mondo” dell’orchestra.

Già nel 1950 aveva iniziato la sua carriera di broadcaster presso la BBC riscuotendo un buon successo e mettendo  in luce la sua personalità brillante.

A lato di questa sua notorietà pubblica, Hoffnung era una persona ispirata da un profondissimo senso della giustizia e della morale. Fin dal 1955 si era unito al movimento religioso dei Quaccheri, ed era molto attivo nel visitare i carcerati.

Morì appena trentaquattrenne per emorragia celebrale al New End Hospital.

Questo il necrologio apparso sul Times: “Hoffnung è stato tra l’altro un artista, un musicista,un linguista, un narratore, un quacchero, un amante della vita, un visitatore dei carcerati. Si è soliti dire che un uomo così si è lasciato dietro un vuoto che non può essere colmato. Per  uno come Gerard Hoffnung ci sarebbe  stato bisogno di un grande numero  di uomini, tutti molto dotati”

Questo è il sito ufficiale creato dalla vedova Annette (dove peraltro è possibile visionare anche le foto del giovane umorista, poichè per diritti di copyright non è possibile inserirle in questo articolo): Gerard Hoffnung Official Site

ecco un cortometraggio: The Hoffnung Symphony Orchestra

The Hoffnung Music Academy

(Credits: foto Hans Thijs; video1 Farid Zehar; video2 LadyTonna)

Chiara Pisati

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*