sabato , 19 agosto 2017
Home » Gli strumenti musicali » la Bombarda, potente da ricordare l’omonima arma da fuoco

la Bombarda, potente da ricordare l’omonima arma da fuoco

BombardaBombarda in Sol

 

 

 

La bombarda è uno strumento musicale a fiato ad ancia doppia, della famiglia degli oboi. Il nome. Il nome, omonimo di quello dell’arma da fuoco, è dovuto alla sua potenza sonora.

Originaria del medio oriente,  nel Medioevo si diffuse rapidamente in tutta Europa tanto che dive3nne  uno degli strumenti simbolonella cultura dell’epoca. Molto utilizzata e diffusa anche durante il Rinascimento, finché cadde in disuso sostuita gradualmente dal più moderno oboe.

La bombarda veniva storicamente impiegata in accoppiamento atrombe,  flauti e  tamburi per animare processioni e i balli di corte, e sovente nelle cerimonie religiose prendendo posto nelle balconatepiù alte delle cattedrali. Oggi la bombarda nella musica colta viene utilizzata quasi esclusivamente per ricostruzioni storiche filologiche di musiche medievali e rinascimentali, oltre che essere usata a livello folkloristico in diverse culture, compresa quella italiana.

Costruita originariamente in bosso (in Italia) o in sorbo (inFrancia) per il corpo e in pero per la campana, la bombarda suona in do, in si bemolle o in sol a seconda della costruzione. Esistono però differenti estensioni di bombarda:

  • il soprano, detto anche bombardino (o ciaramella in Italia meridionale),
  • il contralto, detto anche contrabombarda,
  • il tenore, detto anche tenorbombarda,
  • il basso, detto anche bombardone, disponibile anche nella versione ritorta

 

Il  numero dei fori nel corpo varia a seconda dell’estensione e dell’area geografica di provenienza dello strumento, ma di solito presenta nel corpo circa 7 fori con l’ultimo chiuso da una chiave di metallo.

Dal min 2.40 brani in cui si sente suonare la bombarda, al min 3.20 inquadrato proprio il suonatore di bombarda

(Credits: foto PMX; video mauilab)

Chiara Pisati

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*