venerdì , 21 giugno 2024
Home » 2013 » luglio (pagina 2)

Archivi mensili: luglio 2013

Jazz in Maggiore. Lago e Jazz alla 5a edizione

Una giovane rassegna che merita di essere menzionata. Siamo sempre nella meravigliosa cornice del Lago Maggiore, questa volta non parliamo di classica, ma di Jazz… Si parte il 25 luglio e si finisce il 5 agosto. a voi il calendario, ma nel link trovate tutte le informazioni su artisti, tempi, luoghi…  Jazz in Maggiore Giovedì 25 luglio Luino Parco a lago ... Continua a leggere »

Matthias Schlubeck. Quando volere è potere

Matthias Schlubeck

Voglio oggi presentare un personaggio che gode della mia stima, della mia ammirazione e che diventa un emblema superbo di come volere è potere, al di là di ogni difficoltà. Il virtuoso del Flauto di Pan, Matthias Schlubeck Matthias Schlubeck, nato il 29 aprile 1973 a Wuppertal, è un fenomenale suonatore di Flauto di Pan e come potrete vedere è stato ... Continua a leggere »

Il flauto di Pan, un ‘mito’ di strumento

flauto di Pan cileno

Flauto di Pan cileno Il flauto di Pan (o siringa) è uno strumento musicale aerofono, costituito da più canne di lunghezza differente, legate o incollate fra loro, il cui numero può variare da strumento a strumento. Per ottenere il suono si soffia trasversalmente sulle aperture superiori delle canne. La sua origine è fra le più antiche e data la facilità e l’economicità di ... Continua a leggere »

Stresa Festival 2013. Settimane Musicali di Stresa e del Lago Maggiore

Stresa Festival

Non ha bisogno di presentazioni, è uno dei festival più rinomati. Porta nella meravigliosa cornice delle sponde del Lago Maggiore fra i più grandi nomi della musica classica e Jazz mondiale. Dalla lussuosa Stresa al gioiello del Monastero di Santa Caterina del Sasso una serie di luoghi strepitosi abbinati a concerti e interpreti di grande spessore Con la direzione artistica ... Continua a leggere »

Il teatro Petruzzelli in Bari

Teatro Petruzzelli interno

Il Teatro Petruzzelli, di proprietà della famiglia Messeni Nemagna, è il quarto teatro italiano per dimensioni e il più grande teatro privato d’Europa. Si trova in pieno centro cittadino. La sua storia inizia quando Onofrio e Antonio Petruzzelli, commercianti e armatori di origine triestina, presentarono la progettazione del teatro di un loro cognato, l’ingegnere barese Angelo Cicciomessere (poi Messeni), presso la sede comunale ... Continua a leggere »

Concerto Brandeburghese n. 4 BWV 1049. Violino e 2 flauti dolci per protagonisti

flauto dolce

Bach per il Quarto concerto brandeburghese (BWV 1049) prevede come strumenti solisti un violino e una coppia di flauti dolci: a questi ultimi affida un compito di accompagnamento concertante “in eco”. Non mancano ovviamente un complesso d’archi il basso continuo a completamento. Negli altri 5 concerti Bach per il 2° tempo prevede un organico strumentale ridotto, in questo invece rimane ... Continua a leggere »

Musica in Sicilia, non solo scacciapensieri

strumenti tradizionali siciliani

La musica tradizionale siciliana è accompagnata da svariati strumenti, di cui alcuni più comuni, come, organetto, ciaramella, fisarmonica, chitarra battente e anche la zampogna. e altri assolutamente tipici. Vediamo insieme alcuni con le relative principali caratteristiche. Marranzano, detto anche più comunemente ‘scacciapensieri’, appartiene alla famiglia degliidiofoni a pizzico. Numerose sono le sue varianti fonetiche in Sicilia: a Palermo è detto Mariolu; a Catania, ... Continua a leggere »

Il rackett, piccolo, grande strumento

copia di rackett barocco

Famiglia di rackett presentati in una tavola del Syntagma Musicus di Praetorius Il Rackett è uno strumento ad ancia doppia usato nella musica rinascimentale e in seguito in quella barocca. Vi sono svariate misure dello stesso, alla maniera di altri strumenti (flauto dolce, dulciana…), anche il rackett spazia dal ‘soprano’ al ‘gran basso’. Le dimensioni sono ridotte, ma la resa sonora è assai differente, ... Continua a leggere »

La pausa

La pausa

La pausa in musica rappresenta un preciso momento di silenzio. La scrittura musicale in occidente è il risultato di una lunga evoluzione storica che si può far risalire alle prime forme di indicazione adoperate dai monaci, per ‘fissare su carta’ le principali linee melodiche. Solo con l’Ars nova furono introdotti i primi essenziali valori musicali , ma ancora non si considerano le pause come parte effettiva integrante dinua partitura. ... Continua a leggere »

Conservatorio Giuseppe Verdi in Milano

Conservatorio Giuseppe Verdi Milano

L’ingresso del Conservatorio di Milano ‘G. Verdi’ (a fianco si nota la Chiesa di Santa Maria della Passione) Il Conservatorio di musica «Giuseppe Verdi» di Milano è il più grande Istituto di formazione musicale in Italia. Durante la dominazione degli Asburgo d’Austrial’arte musicale non aveva mai goduto di particolari riguardi. L’imperatrice illuminata Maria Teresadiede inizio (a partire dal 1773) ad una serie di riforme volte a creare un sistema di istruzione ... Continua a leggere »